• Arcobaleno

  • Trattore

  • il Grano a Bandita

  • Legnaia a Bandita

  • La nebbiolina di Bandita

  • Bandita con la neve

  • Bandita dall'alto

  • Bandita

Copyright 2017 - Pc Service S.r.l
TPL_ON

 1853 - Tratto dal Dizionario Geografico degli Stati Sardi Goffredo Casalis

"Cassinelle sorge sopra un balzo ad ostro della città di Acqui lo circondano due colli o rialti detti degli Ovi e dei Gorelli.

Gli appartengono come frazioni Bandita e Olbicella. 

In Bandita fu eretta un parrocchiale. 

In questa frazione esiste un molino a due ruote di proprietà dei terrazzani. 

Il Torrente Medvio (Meri), che la interseca si scarica nell'Orba. 

Gli abitanti usano i pesi di Monferrato, e le seguenti misure di capacità: il sacco composto di otto stara; la stara composto di sedici coppi, la brenta di rubbi nove; il barile di rubbi 6,9,19. 

Vi sono in corso le monete di Piemonte, di Genova, di Francia e di Alemagna."

 


 

TPL_ON

I Banditesi al Consiglio Provinciale d'Acqui 1851

..."Saremo noi esauditi? Lo speriamo, perchè dal canto nostro. E dove nol fossimo, persisteremmo sempre a scrivere, protestare e gridare, rispettosamente e lebramente; e morendo, legheremmo ai nostri figli e nipoti il procuraree l'adempimento dei nostri desideri" 

Agosto 1851

Gallo Avv. Luigi

Gallo Sac. Giovanni

Vercellino Pietro

Si veda documento allegato


 

TPL_ON

1648 - la carta della Controversia dei confini di Ovada e Rossiglione verso Molare

Decreto della Repubblica Genovese del 1648 onde eliminare future controversie (21 nov. 1648) 

- la carta della Controversia dei confini di Ovada e Rossiglione verso Molare.

Nella carta si leggono i nomi: Traversine, Lousè, Costa, Masseria Spinola, Valenzana, Mairneri, Granossa, Bandita, Nespolo, Nespoletto.

 


 

TPL_ON

1340 - Tratto da Origine Storica Delle Località E Antichi Cognomi Della Repubblica Genovese.

(Comuni, Frazioni, Parrocchie e loro Eventuali Controversie dal 958 al 1797) - Padre Francesco Grillo.

Anno 1340 Cremolino con il suo distretto, Cassinelle, Morsasco e Trisobbio furono della Repubblica per mezzo del duca (doge) Simone Boccanegra e dei quindici anziani, infeudati a Tomaso figlio ed erede di Isnardo Malaspina. 

Anno 1385 Spettavano al Comune di Genova Cremolino e Molare e furono confermati ad Isnardo figlio di Tomaso Marchese Malaspina  dal duce (doge) Antoniotto Adorno e nel 1402 quei luoghi fecero giuramento di fedeltà alla Repubblica. 

Dipendono dal vicariato di Cassinelle: Bandita, Costa, Cremolino, Morbello, Olbicella.

 


 

 

f t g m

 

offerto a titolo gratuito da: 

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information